Efficacia della massoterapia post covid

In questo articolo, daremo uno sguardo ad alcune delle ricerche in corso sui pazienti COVID-19 e sulla massoterapia.

Presenteremo due progetti di ricerca in corso che esplorano come la pandemia abbia influenzato, da un lato, i massaggiatori nella loro vita personale e professionale e, dall’altro, i clienti della massoterapia e il loro interesse nel cercare un trattamento in tempi di allontanamento sociale.

Se abiti in lombardia ecco un professionista di massoterapia a milano

Il massaggio è rivolto ai pazienti affetti da COVID-19?

Mentre la pandemia di COVID-19 tiene il mondo nella sua morsa, molte domande non hanno ancora trovato risposta.

Siamo di fronte a molta incertezza; ed è spesso difficile sapere quali dati, affermazioni e linee guida sono basate su risorse scientifiche affidabili e quali sono speculazioni infondate o addirittura disinformazione.

La confusione dei fatti e della falsità diffusa da diverse fonti ci richiede di essere prudenti nel discernere le informazioni che riceviamo in modo da poter prendere decisioni terapeutiche e cliniche appropriate per i nostri clienti e per le nostre pratiche migliori mentre navighiamo in questi tempi straordinari.

Inizieremo riassumendo alcuni dei sintomi della COVID-19 sulla base di un rapporto della Harvard School of Medicine. Poi, passeremo in rassegna tre protocolli di revisione sistematica che sono stati proposti per analizzare i dati esistenti basati sull’evidenza sull’efficacia della massoterapia per diverse popolazioni di clienti e come la terapia del massaggio può aiutare ad alleviare i sintomi specifici legati alla COVID.

Come si presenta la COVID-19

Pixabay Image 1812092


Quello che sappiamo con certezza è che la COVID-19 si presenta in una varietà di modi piuttosto perplessi, colpendo persone e popolazioni diverse con mezzi completamente diversi. Secondo la Harvard Medical School,1 i sintomi osservati nelle persone infettate dal virus COVID-19 vanno dai comuni sintomi influenzali come febbre, dolori corporei, tosse secca, affaticamento, brividi, mal di testa, mal di gola e perdita del gusto o dell’olfatto, a sintomi più gravi come febbre alta, tosse grave e mancanza di respiro, che spesso indicano una polmonite.

Inoltre, COVID-19 può causare una serie di sintomi neurologici come debolezza muscolare, formicolio o intorpidimento di mani e piedi, confusione, vertigini, appannamento del cervello, delirio, convulsioni e persino ictus. Alcuni pazienti con COVID-19 possono anche sperimentare sintomi gastrointestinali (GI) come diarrea, vomito, nausea e perdita di appetito, così come dolore e disagio addominale. I sintomi possono sembrare lievi per qualche tempo e poi peggiorare rapidamente; e questi sintomi possono anche apparire in qualsiasi tipo di combinazione, ad esempio, alcune persone sperimentano solo sintomi neurologici o GI senza mostrare alcun tipo di sintomi respiratori.

C’è qualche indicazione che il sistema immunitario di una persona infettata da COVID-19 può reagire in modo eccessivo e rilasciare troppi messaggeri immunitari, chiamati citochine, nel flusso sanguigno, il che fa sì che il corpo attacchi i propri tessuti, causando potenzialmente danni duraturi. Queste “tempeste di citochine” innescano una risposta infiammatoria esagerata che potrebbe danneggiare gli organi del corpo e provocare la formazione di coaguli di sangue.

L’argomento dei coaguli di sangue è particolarmente importante per noi, come massaggiatori; e si consiglia di educare se stessi su questo argomento come nuove ricerche e informazioni aggiornate diventano disponibili. Ruth Werner ha scritto un eccellente articolo sull’argomento della coagulopatia legata al COVID-19.2

Mentre il numero di casi di COVID-19 aumenta in tutto il mondo, sempre più pazienti si stanno riprendendo da questa malattia, spesso affrontando molti sintomi persistenti ed effetti potenzialmente duraturi sui loro corpi che non sono ancora pienamente compresi. Molti pazienti convalescenti vengono trattati all’interno di un quadro di cure mediche tradizionali, e cercano anche terapie complementari, compresa la massoterapia.

Cosa sappiamo però degli effetti della massoterapia sui pazienti convalescenti COVID-19? Per rispondere ad alcune domande, sono stati proposti tre studi di ricerca per esplorare come la massoterapia possa supportare i pazienti COVID-19 in fase di recupero provenienti da diverse popolazioni che presentano una varietà di sintomi specifici.

L’effetto del massaggio sulla qualità della vita

Pixabay Image 285587


Il primo articolo di Wu L. et al., “The effect of massage on the quality of life in patients recovering from COVID-19: A systematic review protocol, “3 presenta uno studio condotto come un protocollo di ricerca sistematico.

Per questo progetto, tutti gli studi controllati randomizzati pubblicati (in lingua inglese e cinese) relativi al tema degli effetti del massaggio sui pazienti affetti da COVID-19 disponibili in un numero scelto di database saranno analizzati secondo i criteri di esito primario e secondario.

L’esito primario è definito come l’influenza del massaggio sulla qualità della vita dei pazienti convalescenti, e gli esiti secondari sono definiti come sintomi di accompagnamento, tempo medio di ospedalizzazione, effetto clinico curativo, e tasso di risultati COVID-19 negativi in due occasioni consecutive.

Gli autori mirano a fornire una sintesi di alta qualità delle prove attuali per i ricercatori nel campo dell’assistenza sanitaria alternativa.

Efficacia della massoterapia post covid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su