IL COMITATO NAZIONALE PER LA “BIOSICUREZZA, LE BIOTECNOLOGIE E LE SCIENZE DELLA VITA” SI UNISCE A “INSIEME PER FERMARE IL COVID”

Anche il Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita si è unito in prima linea per sostenere la campagna di raccolta fondi “Insieme per fermare il Covid”, avviata il 16 marzo da ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), ASI (Automotoclub Storico Italiano) e UNICEF Italia, coordinata dalla Cabina di regia Benessere Italia della Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con il Comitato operativo della Protezione Civile.

“L’iniziativa Insieme per fermare il Covid è di estremo interesse per il Comitato che ho l’onore di presiedere – ha dichiarato il Prof. Andrea Lenzi, Presidente del Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita – e che raggruppa scienziati a disposizione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per pareri e proposte negli ambiti di competenza. Il nostro ruolo, oltre che finalizzato ad una ulteriore promozione dell’iniziativa di foundrising, ha anche quello di stimolare e valutare proposte di progetti di ricerca messi in essere al fine di aumentare le conoscenze in ambito scientifico e clinico per meglio affrontare la cosiddetta Fase 2. Mai come in questo momento termini come biosicurezza, biotecnologie e scienze della vita, che caratterizzano il nostro Comitato, sono diventate di interesse comune per il Sistema Paese e mai come in questo momento la Ricerca e la Salute sono percepite come un bene comune dalla società civile. Questa, assieme ad altre azioni, vuole dimostrare che sanità, salute e benessere si coniugano solo con un buon uso delle risorse ed un impegno in ambito sociale, solidale e di sviluppo equo e sostenibile”.